Mille idee e tanta passione!

Pangoccioli Lemilledelizie

(Con variante con lievito madre)

Pangoccioli Lemilledelizie

Metti un’amica innamorata dei Pangoccioli del Mulino Bianco, metti che abbia cercato ovunque, online, la ricetta perfetta senza riuscire a trovarla, metti che è pure a dieta, tu che fai? La obblighi a mangiare un pangocciolo del Mulino Bianco, mentre è con te al telefono, per farti spiegare esattamente il sapore e la sensazione che prova addentando una di queste piccole bontà. Voi vi domanderete “Perchè obbligare lei a mangiare un pangocciolo e non mangiarlo tu?” Semplice, in tempi di quarantena da Covid – 19, vi pare che io potessi uscire solo per comprare un pacco di pangoccioli? Così, sapendo che lei li aveva a casa, ne ho approfittato! Certo, questa ricerca della ricetta perfetta, e la quarantena in se per se, è costata sia a lei che a me qualche chilo in più, ma cercherò di farmi perdonare e appena la vita potrà tornare alla normalità, la prima cosà che farò sarà quella di darle un forte abbraccio e dirle Grazie guardandola negli occhi. Per il momento vi posto la MIA ricetta, siiiiii la MIA ricetta e di nessun altrooooo, perchè mi è costata tante prove, qualche fallimento e alla fine tanta soddisfazione!

P.S.: Per tutti quelli che credono di appropriarsi di questa ricetta, facendola propria, e magari pubblicandola come propria, per il solo fatto che toglieranno o aggiungeranno qua e là qualche grammo, dico che tanto, alla fine, la ricetta è, e resterà sempre e comunque la MIA, quindi basta condividere questo link e sicuramente renderete giustizia al mio lavoro. Grazie

PER LA BIGA

DA FARE 16 ORE PRIMA DI IMPASTARE

(con 20°C di temperatura ambiente)

  • 100 g di Manitoba proteine 15
  • 1 g di lievito di birra fresco
  • 45 g di acqua minerale naturale

Al posto della biga potete mettere 146 g di pasta madre solida, rifrescata e raddoppiata, i nosti pangoccioli saranno ancora più buoni.

PER L’IMPASTO

  • Tutta la biga matura (oppure la pasta madre rinfrescata raddoppiata)
  • 264 g di farina 00 proteine 9,5/10
  • 226 g di Manitoba proteine 15
  • 140 g di acqua minerale naturale
  • 56 g di latte parzialmente scremato o totalmente scremato (tipo Zymil)
  • 9 g di lievito di birra fresco (se mettete la pasta madre al posto della biga, il lievito di birra da inserire sarà ridotto a 3 g)
  • 50 g di uovo intero
  • 96 g di olio di semi di girasole
  • 90 g di zucchero
  • 30 g di sciroppo di glucosio (in alternativa miele di acacia)
  • 2 bustine di vanillina
  • 1 fialetta di aroma rum
  • 110 g di cioccolato fondente in gocce Zaini o Perugina congelate da 24 ore
  • 1 pizzico di sale
  • 1 tuorlo + 4 cucchiai da tavola di latte per spennellare i pangoccioli.

Procedimento biga

1.Riscaldare leggermente l’acqua e scioglievi dentro il lievito di birra fresco;

2. Miscelare il composto di acqua e lievito con la farina;

3. Formare un panetto non lavorato benissimo ma che comunque non presenta farina sul fondo della ciotola o grumi.

4. Riporre in una piccola ciotola e coprire con della pellicola in un luogo dove ci siano intorno ai 20°C, fino al momento dell’utilizzo, dopo circa 16 ore.

Procedimento:

  1. Mischiare il latte con l’acqua e riscaldare fino a 30°C;
  2. Sciogliervi dentro il lievito di birra;
  3. (Mettere in planetaria il composto di latte, acqua e lievito, inserire la biga a pezzetti (o la pasta madre raddoppiata) e scioglierla con la foglia;
  4. Cominciare a versare a cucchiaiate la farina, massimo 5/6 cucchiai;
  5. Quando l’impasto avrà la consistenza di una crema, inserire lo sciroppo di glucosio;
  6. Aggiungere, a questo punto, lo zucchero, le bustine di vanillina e il rum;
  7. Far amalgamare aromi e zucchero all’impasto continuando a lavorare l’impasto con la foglia;
  8. Aggiungere a filo, un po’ alla volta, l’uovo, farlo amalgamare;
  9. Aggiungere a filo l’olio di semi, un po’ alla volta;
  10. Dopo che l’olio si è completamente assorbito, riprendere ad aggiungere la farina a cucchiaiate fino a terminarla tutta, quando vi accorgete che con la foglia non si può più lavorare l’impasto, prima di terminare la farina togliere la foglia e mettere il gancio.
  11. Dopo aver ottenuto un impasto incordato, aggiungere un pizzico di sale, e procedere con l’inserimento delle gocce di cioccolato tolte direttamente dal congelatore.
  12. A questo punto non lavorare molto l’impasto, giusto il tempo di far amalgamare le gocce e trasferire l’impasto in una ciotola oleata, con olio di semi e coprire con pellicola;
  13. Portare l’impasto al raddoppio;
  14. Una volta raddoppiato, rovesciare delicatamente l’impasto sul piano di lavoro infarinato e stagliare 23 pezzi di 50 g ciascuno;
  15. Fare la formatura rotonda e lasciare lievitare coperti fino al quasi raddoppio;
  16. Preriscaldare il forno in modalità statica a 180°C/200°C.
  17. Sbattere il tuorlo con il latte;
  18. Quando i pangoccioli sono arrivati quasi al raddoppio, spennellare solo quelli che si devono infornare, e cuocere fino a doratura, 15 minuti circa (dipende sempre dal forno);
  19. Procedere con la stessa modalità per le altre infornate;
  20. Gustare freddi o congelare direttamente anche tiepidi.
Seguici e clicca su mi piace su:

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Follow by Email
Facebook
INSTAGRAM

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi